Economia Ragusa 30/08/2017 23:35 Notizia letta: 1561 volte

Ragusa, Modica, Scicli. Chi tutela i turisti dai disturbatori?

Multe ai rompiscatole
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-08-2017/ragusa-modica-scicli-tutela-turisti-disturbatori-500.jpg

Ragusa - Sono i disturbatori. Esibizionisti, egocentrici, finte guide turistiche, malati di protagonismo. Che acchiappano i turisti e cercano di spremere soldi. 

Hanno il cappello, o un abbigliamento eccentrico, sono pseudo fanatici religiosi, presidiano le chiese, gli info point, i luoghi di transito. 

Con una ordinanza ad effetto immediato, il sindaco di Matera è intervenuto sul fenomeno della presenza di persone che, sostando nelle aree di accesso ai Sassi e al Centro storico della città, infastidiscono, arrecano disturbo e molestano i turisti in visita, offrendo servizi, sebbene non richiesti.
L’inosservanza di quanto previsto, prevede una multa di 500 euro.


L’ordinanza vieta di avvicinarsi e/o fermare le vetture dei turisti per fare opera di raccomandazione e/o accaparramento e/o accompagnamento, o fare semplicemente ai conducenti delle stesse, cenni di invito a sostare o scendere quando esse transitano, finalizzate ad offrire visite guidate e/o qualsiasi altra informazione.
E’ vietata, inoltre, qualsiasi altra azione che possa recare molestia e/o disturbo ai forestieri e/o turisti graditi visitatori della città; vietata inoltre l’installazione /o l’utilizzo del sinbolo “i” o di altri simboli aventi analogo contenuto, idonei a ingenerare dubbi sulla qualificazione dell’informazione, indicativi delle strutture di informazione e accoglienza turistica da parte di terzi non autorizzati.

Intanto, la Questura di Matera ha notificato ad una guida turistica abusiva il provvedimento con il quale non potrà più entrare sul territorio di Matera per un periodo di tre anni. L’uomo , che ha 47 anni e risiede a Santeramo in Colle, è stato colto in flagranza di reato dagli agenti della Squadra mobile di Matera mentre cercava di contrattare con un turista una visita nei Sassi utilizzando un falso tesserino di riconoscimento. Nel provvedimento viene contestato l’ esercizio abusivo della professione di guida turistica e di violazione a un’ordinanza in materia del sindaco. Alla vista degli agenti ha provato a disfarsi del tesserino con il quale millantava di essere una guida turistica autorizzata lanciandolo nella Gravina ma gli agenti lo hanno comunque fermato e adesso per almeno tre anni non potrà più mettere piede a Matera.


 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg